Passa ai contenuti principali

detto da voi


Cari lettori,
se volete pubblicare un testo, sulla vita scolastica o riguardante una vostra attività scolastica, potete farlo inviandolo all'indirizzo di posta elettronica romeo.casavatore@gmail.com e sarà fatto. Attenzione però agli strafalcioni! A presto.

NON PUBBLICHEREMO I COMMENTI SENZA NOME E CON ERRORI ORTOGRAFICI. ATTENZIONE A COME E COSA SCRIVETE QUINDI!

N.B.  Nessun testo sarà censurato, rifiutato, ogni critica, anche negativa, è sempre costruttiva, ma occorre avere il coraggio di FIRMARE ciò che si dice. D''accordo?

Ecco un vostro contributo: LA VISITA ALL'ORTO BOTANICO DI NAPOLI

All’ orto . . .


Abbiamo imparato tante cose all’ orto.
All’inizio arrivati la ragazza come introduzione ci disse che l’ orto botanico è grande quasi 20 ettari cioè 10 campi da pallone messi insieme. Inoltre ci disse che fu fondato nel 1807 ai piedi della collina di Capodimonte, che oggi è anche una struttura universitaria ed è sicuramente l’orto botanico più importante in Italia per il numero e le qualità delle specie presenti.

Al primo allestimento contribuirono botanici partenopei e il decreto di fondazione fu firmato da Giuseppe Bonaparte. Attualmente l’orto botanico di Napoli conta circa 25 mila piante di 10 milioni di specie diverse e, ci disse sempre la ragazza, le collezioni vegetali sono presentate secondo 3 criteri: ecologico cioè raggruppamento delle specie in base ai parametri ambientali delle zone geografiche di provenienza , sistematico cioè raggruppamento delle specie secondo il punto di vista filogenetico e poi etnobotanico cioè raggruppamento delle specie in base al tipo di applicazione o utilizzazione fatta dall’ uomo.

Vedemmo le piante carnivore come si nutrivano grazie ai filamenti che possedevano, l’ area delle succulente, le vasche di piante acquatiche, l’ area della macchia mediterranea, il feliceto, i vari tipi di piante come il narciso, la riproduzione delle felci con gli sporofiti che si riproducono con le spore e i gametofiti che si riproducono con i gameti maschili e femminili cioè lo spermio e l’ uovo cellula, la formazione dei sporofiti che galleggiano nell’ acqua come le amebe, i cactus piante che si trasformano in spine perchè la clorofilla si sviluppa nel fusto.

Gennaro Lucarelli I E

Commenti

  1. Una visita istruttiva!
    Sembra di capire che Gennaro ne sia rimasto coinvolto positivamente.
    I miei complimenti per i "dettagli botanici" riportati: il ciclo riproduttivo delle felci ne è un esempio.
    Prof.ssa M.G. Cimmino

    RispondiElimina
  2. Bravo Gennaro, ci fa piacere che la gita ti sia piaciuta ed hai scritto sul blog della scuola.
    I ragazzi della I I

    RispondiElimina
  3. ciao genny anke a me è piaciuto molto la gita all'orto, e come glil altri mi fa piacere ke tu ne abbia parlato..
    ciao
    viviana 1c

    RispondiElimina
  4. mi fa molto piacere ke tu hai parlato della gita in fatti anke a me è piaciuta molto questa gita ed è stata anke molto divertente
    ciao

    RispondiElimina
  5. anke a me è piaciuta questa gita ed è stata anke molto divertente
    mi fa piacere ke tu ne hai parlato e anke molto bene ciao.
    by vivy 1c

    RispondiElimina
  6. io vorrei sapere quando iniziano gli esami di terza media,perchè su internet ci sono siti che dicono che l'ersame inizia il 9

    P.S.rispondetemi

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

sperimentiamo i blog

Cari Dirigente Scolastico, colleghi, alunni e genitori, come sapete nell'era della cultura di massa anche i mezzi di comunicazione sono cambiati, la tecnologia ha modificato le nostre abitudini e tali strumenti nella nostra scuola sono entrati già da tempo. Oltre alla sala informatica, abbiamo, infatti, ben due postazioni mobili multimediali a disposizione, una per piano. Alcuni docenti, ma diciamocelo apertamente, i nostri alunni più di noi, sono diventati abili navigatori e sanno utilizzare bene quello che il computer ed internet ci offrono. Allora mi è venuta l'idea di creare un blog. Sì un blog per la nostra scuola! Perché? Per avere un luogo virtuale, ma anche uno spazio simbolico ove scambiare le nostre esperienze e magari far venir voglia ai nostri alunni di scrivere, di consultare strumenti e materiali scelti e filtrati da noi. Che ne pensate? Vi piace l'idea? Allora siete tutti invitati a scrivere le vostre idee e commenti, come pure, proprio come si fa in un diari

Esami di stato del I ciclo d'istruzione

Cari alunni, capisco che l'ansia e la preoccupazione giochi brutti scherzi, allora per non dimenticare vi ricordo che gli esami iniziano il giorno mercoledì 11 giugno con la prova d'italiano, il 12 prova d'inglese e francese, il 13 prove di matematica, (lunedì 16 RIPOSO) martedì 17 prove INVALSI (Istituto Nazionale Valutazione Scuola Italiana, quelle che avete fatto in classe per prepararvi e che riguardano la grammatica italiana, la comprensione di un testo e poi di matematica). Dopodiché, dal giorno 18  inizieranno gli esami orali. FATE ATTENZIONE A VEDERE L'ORARIO ED IL GIORNO IN CUI DOVETE VENIRE PER SOSTENERE LA PROVA ORALE! Buono studio ed in bocca al lupo! STUDIATE! é importante iscriversi alle scuole superiori avendo conseguito un buon voto finale. N.B. Il giorno 16 saranno resi pubblici i quadri con i nomi dei promossi e non ammessi delle classi PRIMA e SECONDA e dal giorno 18 si potranno vedere e firmare le pagelle.