Passa ai contenuti principali

Foto del giorno: i ragazzi della "N. Romeo" al Corriere del Mezzogiorno

Oggi un gruppo d'alunni della scuola media, impegnati nell'attività del giornalino scolastico, ha visitato la redazione del 
In sala redazione  giornalisti e tecnici della grafica hanno illustrato il percorso  di produzione di un giornale. Dall'organizzazione degli spazi delle pagine (il timone), alla composizione del menabò, (posizione degli articoli e titoli in una pagina), fino al processo di stampa e alla distribuzione dei giornali che arrivano nei punti vendita ogni mattina. 
Fino alle 22.30 i giornalisti lavorano per dare la versione definitiva agli articoli da stampare, questi vengono compressi in file pdf ed inviati via mail alle tipografie, che si trovano a Bari, dove vengono create le lastre per le rotative, ossia i rulli inchiostrati per stampare sui rotoli di carta. Le lastre oggi non sono più composte in piombo, ma in acciaio, ed imprimono i caratteri non direttamente sulla carta, ma sul caucciù che inseriti sui rulli lasceranno i loro segni sui rotoli di carta, che poi verranno tagliati secondo il formato del giornale. Una volta piegati, i giornali vengono caricati sui tir e distribuiti in tutti i centri abitati.
Durante l'incontro i ragazzi hanno posto domande ai tecnici e ai giornalisti che ci hanno fatto riflettere sulla responsabilità di coloro che fanno questo lavoro, in particolare i giornalisti che devono saper scegliere le informazioni che possono  fare "notizia" e accertarne le fonti prima di trasmetterle. 
Mentre i fatti esistono, la notizia s'inventa, ci ha detto la giornalista.  In che modo? Occorre saper interpretrare i fatti rilevanti a livello culturale, sociale, politico, economico, ecc. E tutto questo è possibile se si ha un punto di vista attraverso cui presentare ciò che non tutti sanno...vedere. I giornalisti, infatti, sanno leggere la realtà, hanno quegli strumenti culturali che si acquisiscono  a partire dai banchi di scuola. Bisogna imparare a leggere - ha insistito la giornalista -  per poter scrivere gli articoli di un giornale! Leggere, leggere, leggere!


Per approfondire l'argomento vai ai seguenti link:

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

sperimentiamo i blog

Cari Dirigente Scolastico, colleghi, alunni e genitori, come sapete nell'era della cultura di massa anche i mezzi di comunicazione sono cambiati, la tecnologia ha modificato le nostre abitudini e tali strumenti nella nostra scuola sono entrati già da tempo. Oltre alla sala informatica, abbiamo, infatti, ben due postazioni mobili multimediali a disposizione, una per piano. Alcuni docenti, ma diciamocelo apertamente, i nostri alunni più di noi, sono diventati abili navigatori e sanno utilizzare bene quello che il computer ed internet ci offrono. Allora mi è venuta l'idea di creare un blog. Sì un blog per la nostra scuola! Perché? Per avere un luogo virtuale, ma anche uno spazio simbolico ove scambiare le nostre esperienze e magari far venir voglia ai nostri alunni di scrivere, di consultare strumenti e materiali scelti e filtrati da noi. Che ne pensate? Vi piace l'idea? Allora siete tutti invitati a scrivere le vostre idee e commenti, come pure, proprio come si fa in un diari

Esami di stato del I ciclo d'istruzione

Cari alunni, capisco che l'ansia e la preoccupazione giochi brutti scherzi, allora per non dimenticare vi ricordo che gli esami iniziano il giorno mercoledì 11 giugno con la prova d'italiano, il 12 prova d'inglese e francese, il 13 prove di matematica, (lunedì 16 RIPOSO) martedì 17 prove INVALSI (Istituto Nazionale Valutazione Scuola Italiana, quelle che avete fatto in classe per prepararvi e che riguardano la grammatica italiana, la comprensione di un testo e poi di matematica). Dopodiché, dal giorno 18  inizieranno gli esami orali. FATE ATTENZIONE A VEDERE L'ORARIO ED IL GIORNO IN CUI DOVETE VENIRE PER SOSTENERE LA PROVA ORALE! Buono studio ed in bocca al lupo! STUDIATE! é importante iscriversi alle scuole superiori avendo conseguito un buon voto finale. N.B. Il giorno 16 saranno resi pubblici i quadri con i nomi dei promossi e non ammessi delle classi PRIMA e SECONDA e dal giorno 18 si potranno vedere e firmare le pagelle.

detto da voi

Cari lettori, se volete pubblicare un testo, sulla vita scolastica o riguardante una vostra attività scolastica, potete farlo inviandolo all'indirizzo di posta elettronica romeo.casavatore@gmail.com e sarà fatto. Attenzione però agli strafalcioni! A presto. NON PUBBLICHEREMO I COMMENTI SENZA NOME E CON ERRORI ORTOGRAFICI. ATTENZIONE A COME E COSA SCRIVETE QUINDI! N.B.  Nessun testo sarà censurato, rifiutato, ogni critica, anche negativa, è sempre costruttiva, ma occorre avere il coraggio di FIRMARE ciò che si dice. D''accordo? Ecco un vostro contributo: LA VISITA ALL'ORTO BOTANICO DI NAPOLI All’ orto . . . Abbiamo imparato tante cose all’ orto. All’inizio arrivati la ragazza come introduzione ci disse che l’ orto botanico è grande quasi 20 ettari cioè 10 campi da pallone messi insieme. Inoltre ci disse che fu fondato nel 1807 ai piedi della collina di Capodimonte, che oggi è anche una struttura universitaria ed è sicuramente l’orto botanico più importa